Le Agenzie per il Lavoro oggi svolgono molteplici funzioni: somministrazione del lavoro, intermediazione, ricerca e selezione del personale, formazione e attività di supporto alla ricollocazione professionale.

In Italia attualmente l’incidenza dei lavoratori in somministrazione rispetto agli occupati è del 2,2% ed è in costante crescita (Il Sole 24 ore- 27 Giugno 2017). Molte Aziende italiane si rivolgono alle Agenzie per il lavoro principalmente per il servizio che queste offrono di somministrazione del lavoro come forma di garanzia di flexicurity: in sostanza, inviano un proprio lavoratore presso un’Azienda (utilizzatore) a svolgere un’attività sotto la propria direzione e controllo.

L’Azienda utilizzatrice quindi stipula così con l’Agenzia per il Lavoro un contratto di fornitura in cui vengono chiariti tutti i dettagli del servizio che l’agenzia fornisce. Allo stesso tempo, l’Agenzia per il Lavoro fornisce al lavoratore il contratto di prestazione, secondo cui egli è dipendente dell’Agenzia stessa, ma presta lavoro in una ditta esterna utilizzatrice.

L’Agenzia per il Lavoro, quindi, oltre a offrire servizi integrati che vanno dalla selezione dei profili adatti, alla formazione, all’outplacement, deve provvedere con tempestività alle attività amministrative legate ai lavoratori (contratti dei lavoratori, rilevazione delle presenze, buste paga, comunicazioni obbligatorie agli Enti, organizzazione di corsi di formazione di base e professionali).

Ecco che le principali esigenze e sfide delle Agenzie per il lavoro sono le seguenti:

  • Attività di gestione di rilevazione presenze funzionale, mirata e veloce rilevata su più attività e commesse per fatturazione immediata ai clienti;
  • Gestione delle timbrature in diversi luoghi e per migliaia di lavoratori con notevole riduzione di costi;
  • Organizzazione attività dei lavoratori gestite in esterna e spesso su più Aziende in tempo reale.

 

Il supporto di software per la rilevazione delle presenze

Oggi, la tecnologia supporta la gestione di tali situazioni, con l’intervento di sistemi che soddisfano le esigenze di flessibilità e mobilità: grazie al cloud e all’utilizzo di un semplice smartphone o tablet è possibile sostituire un terminale per timbrature “vecchio modello” in un sistema semplice e più efficace da gestire.

Il device può essere quello del dipendente (sia aziendale sia personale) con notevole riduzione di costi e ottimizzando la rilevazione delle presenze dal momento che le Agenzie per il lavoro hanno migliaia di lavoratori sparsi in svariate aziende / negozi / uffici in luoghi distanti tra loro e magari sparsi per tutta Italia o anche all’estero.

Grazie alla timbratura virtuale, e conforme alle direttive del Garante della Privacy, diventa così più veloce e affidabile la gestione delle presenze e la registrazione delle ore e delle varie attività; le Agenzie per il lavoro possono, inoltre, effettuare segnalazioni e eventuali variazioni per l’organizzazione delle attività e procedere in tempi brevi al computo delle ore per la fatturazione ai clienti.

Per incontrare le esigenze delle Agenzie, Peoplelink ha creato People@Time, la soluzione ideale per la rilevazione delle presenze che permette di velocizzare sia il processo di acquisizione delle presenze, sia l’invio dei dati per l’elaborazione e la gestione delle note paga.

Rappresenta uno strumento indispensabile per le Agenzie per il Lavoro che, possono così, sulla base delle ore lavorate e rilevate dal programma, misurare e valutare le performance dei lavoratori, effettuare controlli di presenti e assenti e poter reagire con rapidità agli imprevisti e alle variazioni di un mercato sempre più esigente.

Richiedi informazioni specifiche sulla suite completa o su soluzioni personalizzate e visiona il software per la rilevazione aziendale attraverso la demo gratuita senza alcun impegno

Rilevazione delle presenze nelle agenzie di lavoro somministrato ultima modifica: 2017-09-12T09:09:06+00:00 da Peoplelink Team