Nei periodi in cui la natura è più forte per il caldo e per il freddo e gli agglomerati urbani si spopolano per migrare verso i centri di villeggiatura, le esigenze di assistenza ai soggetti più deboli risultano essere più complesse da gestire, sia nelle città che nei luoghi di villeggiatura.

Le esigenze ordinarie quali assistenza domiciliare, pasti a domicilio, accompagnamento per visite mediche, spesa e altre piccole commissioni, aiuto domestico, igiene personale e della casa e altro, rendono più complicata e più difficile la quotidianità dei più deboli della società tra cui gli anziani, i malati e i bisognosi, rendendo necessaria una gestione delle attività accurata.

Questi servizi, offerti dalle strutture sanitarie che già normalmente sono in affanno, specialmente in periodi come questi, si trovano a coordinare il boom di richieste e a garantire tempestività e professionalità.

Un profondo cambiamento, avvenuto negli ultimi decenni che ha innalzato la crescita della curva dell’invecchiamento, ha visto l’esigenza da parte delle strutture sanitarie, di organizzare nuovamente le risorse umane al loro interno standardizzando la presa in carico dei pazienti, stabilendo criteri di gestione e monitoraggio dei processi e delle attività, svolte spesso fuori sede.

 

Come risolvere questi nuovi bisogni?

La necessità è creare sincronia tra l’organizzazione dei professionisti fuori sede, con le tempistiche associate a questi spostamenti, e l’ottimizzazione da un punto di vista manageriale del proprio personale in esterna.

A nostro avviso, due sono i punti chiave:

  • Dare al dipendente la garanzia di effettuare un’attività in una fascia oraria certa;
  • Poter gestire nel migliore dei modi le ore e gli incarichi dei nostri collaboratori, sapendo l’inizio, la fine e le attività che questi svolgono nell’arco della loro giornata lavorativa.

Per fortuna la tecnologia viene in soccorso per la gestione di tali situazioni, con l’intervento di sistemi che soddisfano esigenze di flessibilità e mobilità: grazie al Cloud e all’utilizzo di un semplice smartphone o tablet è possibile rilevare le varie attività svolte da tutti i collaboratori ovunque si trovino grazie ad una serie di tecnologie oramai molto comuni nella vita di tutti i giorni, quali la localizzazione GPS, la lettura di un QR-Code tramite la fotocamera del proprio smartphone, il riconoscimento di una rete Wi-Fi o la lettura di una tessera NCF.

Ora, ciascun collaboratore, all’arrivo presso il paziente, per somministrare farmaci o fare una puntura, può censire tramite App l’inizio di quella attività specifica e allo stesso modo indicarne l’orario di fine, garantendo agli organizzatori informazioni in tempo reale.

Le Aziende in ambito sanitario oggi possono scegliere e dotarsi di un sistema di gestione delle attività che permetta anche di rilevare la scomposizione del tempo lavorato e non solo il computo delle ore di ciascun collaboratore.

Oggigiorno esistono varie App per la gestione delle commesse e delle attività, alcune gratuite (ma spesso molto limitate o piene di pubblicità) altre a pagamento (all-in-one oppure associate ad un software web che raccoglie le informazioni per elaborazioni e reportistica centralizzata).

 

Un software cloud per risolvere ogni problema

Noi di Peoplelink abbiamo creato la soluzione People@Task, composta da un software cloud accessibile dal web e correlata da una App per l’accesso e la raccolta dati in mobilità, che permette a queste realtà aziendali di poter monitorare con efficacia ed efficienza le proprie attività grazie ad un risparmio delle risorse e ad un controllo ottimale di tutte le dinamiche in tempo reale.

Con questa soluzione si può facilmente verificare se si è provveduto ad effettuare in tempi rapidi i servizi richiesti.

 

Richiedi informazioni precise ai tecnici di Peoplelink e complete su tutta la suite e visiona personalmente i vari software integrati attraverso le nostre demo gratuite senza impegno!

La gestione delle attività in ambito sanitario ultima modifica: 2017-08-22T10:00:18+00:00 da Peoplelink Team