Quante volte è capitato di essersi dimenticati il badge a casa, in auto o di non averlo trovato al primo colpo nella borsa? Quante volte vi siete trovati in questa situazione senza sapere come risolverla o senza riuscire a timbrare?

Un’ ottima soluzione a questi intoppi può essere l’utilizzo di un rilevatore presenze virtuale

Ora un semplice PC può’ fare da timbratore

Quando parliamo di rilevatore presenze virtuale, intendiamo un rilevatore delle presenze non fisico come, ad esempio, una app sul PC, un widget sul sito web, un’estensione di Google Chrome o del browser in generale, ma anche una app sullo smartphone, sul tablet o, perchè no, sullo smartwatch.

Il rilevatore presenze virtuale è un applicativo che permette alle aziende di qualsiasi tipologia, comprese associazioni, scuole ed enti di utilizzare un qualsiasi dispositivo per gestire le presenze all’interno della propria realtà.

Il computer, ad esempio, si trasforma in un vero e proprio timbratore, sostituendo quindi vecchi terminali a muro e rilevatori presenze tradizionali con il principale vantaggio di una maggiore automatizzazione e di un grande risparmio economico sul lungo periodo.

Il comportamento di base rimane sempre lo stesso, ovvero l’acquisizione del dato e la trasmissione degli stessi ad un server online, così da raccogliere le informazioni necessarie alla rilevazione della presenza, anche in caso di più sedi territoriali, in modo facile e veloce. I dati saranno disponibili a livello amministrativo, in tempo reale e da qualsiasi postazione collegata a Internet, grazie alla tecnologia Cloud.

L’estrema semplicità e la possibilità di essere utilizzato in autonomia o abbinato a vari strumenti hardware lo rendono adatto alle più disparate esigenze e situazioni.

Quali i vantaggi di questo sistema di rilevazione?

Grazie all’utilizzo di un rilevatore di presenze virtuale è possibile avere sotto controllo e in tempo reale i presenti e gli assenti, in modo tale da riuscire a reagire tempestivamente agli imprevisti nella gestione del personale aziendale.

Rispetto alla rilevazione presenze tradizionale, la rilevazione presenze virtuale presenta come primo grande vantaggio un notevole risparmio economico.

L’eliminazione del problema per fermo guasto risponde all’esigenza di tutte le aziende nei criteri di produttività e risparmio dei costi.

Oltre a ciò, abbiamo notevoli vantaggi anche in materia di segregazione dei dati in quanto, solitamente, il sistema che permette la timbratura ha sempre necessità di un’autenticazione per poter riconoscere il dipendente. Questo rende più sicura l’operazione, anche perché una persona è meno soggetto a condividere la propria password con qualcuno, rispetto a dare in giro il proprio badge.

I dati generati tramite questo sistema vengono quindi utilizzati così come fossero generati da un qualsiasi altro sistema di rilevazione delle presenze, permettendo al software di analizzarli per calcolare le ore di presenza, straordinario o assenza.

Il software People@Time, sviluppato da Peoplelink, rappresenta il mezzo ideale per la rilevazione delle presenze, per organizzare al meglio il lavoro dei propri collaboratori e per gestire tutti i processi aziendali ed organizzativi che intercorrono tra l’acquisizione del dato di timbratura e la generazione del cedolino paghe.

Richiedi informazioni precise e complete su tutta la suite e visiona personalmente i vari software integrati attraverso le nostre demo gratuite e senza impegno!

Rilevatore presenze virtuale: astrarre il concetto di acquisizione della timbratura ultima modifica: 2018-02-27T10:53:35+00:00 da Peoplelink Team