Negli ultimi anni non passa giorno senza che si assista all’introduzione di nuove tecnologie informatiche e venga ribadita la loro importanza nel futuro dell’economia; ma, se sui vantaggi che comporta l’utilizzo di questi strumenti ci si trova sempre d’accordo, sui requisiti impiegati correttamente non si spendono mai parole a sufficienza.

In quante aziende vengono utilizzati gestionali moderni ed efficienti ma soltanto una frazione delle loro potenzialità viene sfruttata? In quanti studi tecnici si utilizzano efficientissimi sistemi di progettazione e disegno ma ci si affida ancora a sistemi d’archiviazione cartacei?

Perché dunque l’applicazione di tecnologie adeguate alla propria tipologia di business continua a languire?

La risposta va ricercata nella scarsa cultura tecnologica delle imprese italiane, soprattutto nelle piccole imprese dove la vocazione territoriale e le dimensioni ridotte spesso inducono a pensare di poter fare a meno di strumenti moderni e complessi; questo a sua volta limita le competenze digitali del personale che non ha alcuno stimolo ad apprendere appieno le potenzialità dei mezzi di cui dispone e non è incentivato ad approfondire le possibilità di aggiornamento dei metodi del proprio lavoro.

 

Perché cambiare?

Ogni attività lavorativa, indipendentemente dal settore merceologico, è soggetta a innovazioni pressoché continue, esistono ad oggi programmi e sistemi che permettono di gestire una mole considerevole di operazioni da qualunque dispositivo, smartphone compresi.

Questa possibilità, unita all’utilizzo delle funzioni più avanzate degli strumenti a disposizione, permette di ridurre notevolmente le ore lavorative impiegate su ogni singola mansione, limitando non solo gli sprechi e massimizzando la produzione, ma anche migliorando la qualità della vita lavorativa di tutti i membri dello staff.

Gestire gli ordini, le pratiche e le comunicazioni interne da un singolo device permette di concentrare tutte le attività senza doversi spostare fisicamente dalla propria postazione e ridurre gli spazi destinati all’archiviazione, scongiurando anche il rischio di smarrire o danneggiare i documenti; senza ovviamente contare la possibilità di condividere le informazioni e i dati lavorativi in un clic, con una tracciabilità e sicurezza che difficilmente si ottiene utilizzando carta bollata!

In poche parole utilizzare le tecnologie giuste e formare il personale in modo che possa sfruttare appieno gli strumenti di cui dispone o implementarne di nuovi significa riconoscere il valore aggiunto che porta al vostro business e, sul medio e lungo periodo, un aumento dell’efficienza e della produttività.

 

Come cambiare?

Il primo passo è certamente quello di valutare gli strumenti digitali attualmente utilizzati in azienda e stabilire se sono da ritenersi validi, aggiornati o comunque ancora idonei alle attività che svolgono.

In secondo luogo studiare l’eventuale aggiornamento dei sistemi esistenti e considerare l’introduzione di altre funzioni o di programmi del tutto nuovi.

Infine procedere alla formazione del personale all’uso corretto di questi strumenti, con particolare attenzione alla formazione dei singoli sulle funzioni necessarie alle loro mansioni e all’eventuale interazione tra le attività svolte; è inutile una formazione con il paraocchi se l’attività svolta prevede sovrapposizioni di mansioni e dunque si corre il rischio di creare specialisti totalmente incapaci di svolgere attività diverse con quel programma!

Senza un’adeguata formazione del personale, diventa oneroso e frustrante affidarsi a strumenti con infinite potenzialità se poi viene utilizzato il 5% delle capacità totali del sistema, meglio investire in una formazione completa e approfondita per dare una marcia in più alla propria attività!

 

Conviene cambiare!

Pur non esistendo ancora statistiche affidabili, è stato rilevato un trend positivo riguardante la spesa in formazione digitale del personale e il fatturato complessivo delle aziende; questo non necessariamente garantisce la fortuna di un’azienda; le tecnologie digitali sono strumenti e in quanto tali devono essere utilizzati nel modo corretto per funzionare, tuttavia è di facile intuizione il rapporto tra una maggiore efficienza lavorativa e maggiori probabilità di successo sul mercato.

Immaginate la vita lavorativa della vostra azienda se ogni attività ad oggi svolta con mezzi tradizionali potesse essere effettuata in metà del tempo e con maggiore precisione, ovviamente sareste tentati di imboccare questa strada per far decollare la vostra attività! Ricordate solo che la macchina più veloce e sicura del mondo non brillerà neanche un po’ se condotta da un pilota inesperto, quindi assegnare il giusto valore alle risorse umane della vostra azienda formandole e spronandole al miglioramento in campo tecnologico è la ricetta vincente per poter beneficiare dei vantaggi dell’era digitale!

 

Peoplelink conosce e vive quotidianamente le sfide del mondo digitale, l’importanza di attribuire il giusto valore tanto agli strumenti quanto alle persone che li utilizzano. Per questo è da sempre un nostro punto di forza il crescere professionalmente attraverso lo studio e la formazione delle nostre risorse, un percorso che affrontiamo insieme ai nostri clienti per crescer insieme e garantire la massima collaborazione e soddisfazione di chi si affida a noi per le proprie soluzioni digitali aziendali.

Formazione del personale per l’impresa: uno tra i nostri impegni ultima modifica: 2018-07-17T18:23:28+00:00 da Peoplelink Team