Il Garante della Privacy da il via libera all’unica app certificata per effettuare timbrature geolocalizzate.

 

Milano, 20 ottobre. Il cartellino si timbra con un’app. È una vera rivoluzione quella approvata dal Garante della Privacy che ha detto sì (fissando però regole precise) alla timbratura geolocalizzata effettuata con la App sviluppata da  Peoplelink.

La App realizzata dalla società milanese si chiama People@Time Map e il garante ne ha autorizzato l’utilizzo sullo smartphone dei lavoratori.

Oggi, quindi, basta installare un’App per registrare l’orario di inizio e di fine dell’attività lavorativa e la posizione nella quale l’attività lavorativa viene svolta. Le aziende potranno richiedere ai dipendenti ‘fuori sede’ di attivare il servizio e grazie a ciò avranno la disponibilità dei dati di presenza immediatamente, così come accade normalmente per i colleghi che operano invece all’interno dell’azienda.

La soluzione messa a punto da Peoplelink semplifica e velocizza il processo che intercorre tra l’acquisizione delle timbrature e l’invio dei dati per l’elaborazione del cedolino paghe. E consente appunto, su tutte le piattaforme mobili in commercio, di effettuare timbrature geolocalizzate certificate, senza interferire con la privacy dei dipendenti.

“Il vero punto di forza”, spiega Piero Camurati, cofondatore e COO di Peoplelink “è l’interfaccia moderna, semplice e user-friendly, che riduce i tempi di imputazione e le operazioni di configurazione, unita alla solidità e alla sicurezza del sistema, in grado di fornire garanzie e tranquillità sia al lavoratore che all’azienda”. Infatti, la soluzione fa parte di un sistema più ampio, basato su cloud, che permette ai dipendenti di accedere al portale, di chiedere ai propri responsabili la giustificazione di un’assenza o di un extra-orario, ad esempio. E si possono anche inserire richieste di omessa timbratura o domandare l’annullamento di una timbratura già inviata al sistema erroneamente, oltre alla facoltà di interrogare il sistema per controllare lo stato delle proprie richieste e visualizzare il proprio cartellino presenze. I dati raccolti possono essere scambiati in tempo reale con altri sistemi aziendali o essere elaborati direttamente da Peoplelink fino alla generazione dei dati per l’emissione dei cedolini paga.

“Ancora una volta Peoplelink fa ciò che è proprio degli innovatori: rivoluziona le regole”, dichiara Massimo Hugnot, Presidente e AD di Peoplelink. “E’ un cambiamento vero, che, come sappiamo, porta benefici ai lavoratori stessi, alle aziende e ai clienti per cui lavorano”.

Peoplelink presenta la App People@Time Map e molte altre novità a SMAU Milano 2016 in programma dal 25 al 27 ottobre a Fieramilanocity.
PeopleLink

Peoplelink è una startup nata dall’idea di abilitare un modo radicalmente diverso di gestire le relazioni e i processi nella gestione delle Risorse Umane. Peoplelink offre un’infrastruttura basata e sviluppata in modo nativo sul cloud, service-oriented, attraverso la quale è possibile accedere a soluzioni per gestire processi quali la Rilevazione Presenze, il Controllo Accessi, le Note Spese e le Trasferte , le Attività e le Commesse di Lavoro,  le Paghe, Formazione, Valutazione e Identificazione dei Talenti  oltre a una serie di servizi legati alla persona. Peoplelink combina funzionalità offerte via cloud con l’utilizzo di dispositivi innovativi quali sistemi di controllo accesso intelligenti (Internet Of Things), dispositivi mobili per la raccolta di dati di presenza e attività geolocalizzati (con smartphone e tablet) e fornisce strumenti che consentono di creare un ambiente collaborativo tra i dipendenti, i veri clienti del sistema. Peoplelink è nata a Milano, e opera con un’estesa rete di partner che offrono competenze specializzate a supporto di clienti di tutte le dimensioni.

Peoplelink: Linking People@Work.

 

Peoplelink cambia la regole nel mondo del lavoro ultima modifica: 2016-10-20T10:10:56+00:00 da Piero Camurati