In molti contesti aziendali la suddivisione degli orari lavorativi sulla base di turni è la norma; nelle attività produttive industriali, come nella GDO fino al settore dei servizi informatici, è diventato molto comune trovare aziende che operino anche per 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, organizzando le attività in base a turni di lavoro differenti.

Questa pratica permette di fornire un servizio continuo, di ridurre i costi di impianti inattivi oltre che poter sfruttare minori costi energetici delle ore notturne e far fronte ad aumenti del lavoro; che si tratti di un’organizzazione temporanea oppure continua, la turnazione richiede comunque doti organizzative e di gestione del personale non indifferenti.

Da qualche tempo esistono soluzioni tecnologiche o software che agevolano la divisione del lavoro su turni e la gestione delle persone che vi operano; vediamo come e perché questi strumenti possono fare la differenza.

 

Precisione

Come in ogni attività umana, la possibilità di commettere errori è presente, tuttavia un software permette di ridurre il rischio di assegnare un turno alla persona sbagliata, invertire orari o lasciare scoperto uno slot orario per colpa di una dimenticanza.

Spesso i turni vengono assegnati mediante affissione in azienda o per e-mail o sms, su base settimanale, bisettimanale o mensile; questo però comporta due problematiche: in caso di modifiche improvvise è necessario avvisare tutto il personale dei cambiamenti avvenuti, in modo che possano consultare i nuovi orari dei turni, arduo compito se richiede l’invio di mail o SMS a decine di persone che potrebbero non leggerli; il secondo problema è la rapidità di comunicazione dei turni lavorativi, infatti se vengono esposti in azienda o comunque nei luoghi di lavoro, i lavoratori possono consultarli solo fotografando i fogli o consultando le immagini inviate per mail, che non sempre sono attendibili al 100%.

Un software di gestione turni permette di consultare gli orari comodamente dal proprio smartphone o dal proprio PC con la certezza che ogni cambiamento sull’orario è stato approvato da figure autorizzate e quindi da ritenersi valido e operativo dal momento in cui viene pubblicato, un modo rapido e pratico per mantenere sempre aggiornato lo staff.

 

Garanzie

Svolgere un’attività lavorativa su turni, magari anche nelle ore notturne, è una forte fonte di stress ed esistono condizioni contrattuali particolari che imitano, vietano o comunque regolano le modalità del lavoro su turni in base al settore in cui opera l’azienda.

Esistono molte situazioni dove tenere traccia dei turni svolti serve a garantire il corretto svolgimento del rapporto lavorativo e tutelare tanto i lavoratori quanto l’azienda da potenziali controversie legali o da situazioni poco piacevoli per la vita aziendale.

Utilizzare un software per gestire i turni significa disporre di una banca dati che tiene traccia dei turni effettuati da ogni lavoratore, in modo da avere sempre a portata di mano lo storico degli orari in caso ci fossero controversie specifiche (es. Troppi turni senza riposi o turni di notte per lavoratrici neo-mamme); questo sistema permetterebbe di assegnare turni legittimi ed evitare errori grazie al semplice utilizzo di dati incrociati riguardanti turni e dipendenti, andando incontro alle esigenze di precisione dell’’azienda e ai diritti dei lavoratori previsti dal contratto.

 

Efficienza

Non c’è niente di peggio per un’azienda che scoprire di avere una macchina inattiva o una postazione vuota perché il lavoratore non è presente e nessuno può sostituirlo, questo capita quando c’è una scarsa capacità comunicativa tra i reparti di un’azienda o quando non si usano gli strumenti adeguati (o entrambi!).

Gestire le attività lavorative significa sapere chi lavorerà in che posizione e con che tempi, la gestione turni serve proprio a pianificare la produzione su base temporale nell’ottica di avere sempre qualcuno che ricopra determinati ruoli per assicurare la continuità e la qualità del lavoro; un errore in questo ambito può comportare l’interruzione di alcune attività, la cessazione di un servizio o una riduzione della qualità generale del lavoro, tutto per una semplice errore umano che potrebbe essere facilmente evitato utilizzando un programma che aiuti a gestire il lavoro su turni.

Molti software hanno funzioni che permettono di avere sempre sott’occhio le varie attività svolte in azienda e le persone assegnate, in questo modo è sempre possibile sapere se ci sono tempi o attività “vacanti” e quindi agire di conseguenza assegnando persone o orari differenti per garantire la massima efficienza.

 

People@Time è il software di gestione di Peoplelink che semplifica la vita dell’azienda permettendo una rilevazione delle presenze e del controllo orari in maniera pratica e precisa; unendo la tecnologia Cloud a un’interfaccia razionale e moderna, permette di visualizzare le presenze, gestire richieste di straordinari o ferie, impostare i turni dei lavoratori, il tutto permettendo una condivisone dei dati raccolti a tutto lo staff per il massimo coordinamento.

In particolare per quanto riguarda la gestione turni, Peole@Time permette ai responsabili di stabilire, modificare e monitorare i turni dei singoli lavoratori e, grazie alla tecnologia Cloud, queste attività possono essere eseguite da qualsiasi dispositivo che disponga di una connessione Internet.

Software gestione turni del personale: precisione, garanzie ed efficienza ultima modifica: 2018-05-22T09:40:49+00:00 da Peoplelink Team